Bimbo Sano Vegano – L’alimentazione del futuro – Michela De Petris

L’alimentazione del futuro
Michela De Petris

Un recente lavoro pubblicato online nel “Journal of Pediatrics”‘ evidenzia come la dieta vegana riduca inequivocabilmente il rischio di cardiopatia nei bambini obesi. I soggetti che nello studio seguivano una dieta a base vegetale, escludendo tutti gli alimenti animali a favore di quelli vegetali, hanno ottenuto una riduzione dei livelli di pressione arteriosa, di colesterolo, di peso corporeo e dei marcatori di patologia cardiovascolare.

Precedenti ricerche hanno addirittura dimostrato come la dieta vegana sia in grado di curare cardiopatie già manifeste negli adulti e quanto l’obesità infantile aumenti il rischio di patologia cardiaca nelle successive fasi della vita. Continua a leggere

Scienza Igienistica contro Medicina Capitalistica

Riceviamo e volentieri pubblichiamo:

Da qualche anno a questa parte vediamo emergere con molto piacere la Cultura dell’Igiene Naturale ovvero dell’Igienismo. Tale corrente di pensiero affonda le sue radici nell’Alimentazione Naturale e nella Medicina Ippocratica.

Per alimentazione naturale gli Igienisti intendono un’alimentazione vegetariana o meglio ancora vegana, tendenzialmente crudista, quindi nello specifico frutta e verdura.

Per Medicina Ippocratica invece l’Igienismo intende l’autoguarigione del corpo stimolata da una vita sana e disintossicante, nulla a cui spartire quindi con la cosiddetta cura del sintomo, che in Farmacologia consiste nella soppressione del sintomo. Continua a leggere

Perchè l’effetto del vaccino è un’opinione – Giuseppe Cocca

Domenica 9 Aprile 2017

1) Il vaccino non ha effetti, il vaccino determina reazioni..reazioni negli organismi “viventi” in cui viene inoculato..

2) Vaccinarsi per la maggior parte delle persone vuol dire proteggersi, ma è una opinione..

3) Vaccinare vuol dire (per la medicina convenzionale) contaminare un organismo “sperando” nella risposta immunitaria, risposta immunitaria forzata dall’antigene (vaccino).. questa risposta immunitaria se avviene nel giusto modo può manifestarsi con una immunità rispetto alla “malattia”, per cui ci si è vaccinati..
Per questo non è la vaccinazione che protegge, ma la risposta immunitaria dell’organismo alla contaminazione legata all’antigene cioè il vaccino.. Continua a leggere

ACIDOSI E TUMORI – FRANCESCO OLIVIERO

Quando il corpo cerca di disfarsi degli acidi attraverso la pelle si verificano eczemi, acne, foruncoli, oppure nel tessuto connettivo si verificano cefalee, crampi muscolari, dolori, edemi, infiammazioni. Tutti i sintomi cronici sono collegati all’impossibilità di eliminare gli acidi.

Quando i residui acidi si accumulano nel corpo ed entrano nel flusso sanguigno, il sistema circolatorio cercherà di liberarsene sotto forma gassosa (attraverso i polmoni) o liquida (attraverso i reni).

Se ci sono troppi rifiuti acidi da gestire, essi si depositano negli organi (cuore, pancreas, fegato, intestino) o nei tessuti grassi, formando polipi, cisti, calcoli acidi, verruche, noduli, fibromi, ritenzione idrica, tumori. Continua a leggere

Cancro SPA – Il business intoccabile – Marcello Pamio

cancro-spa
Cancro SPA – Libro
Il business intoccabile: le cose da sapere che possono salvarti la vita – Prefazione di Giuseppe Di Bella
Marcello Pamio

Secondo lo storico della scienza e filosofo statunitense Thomas Samuel Kuhn, nessuna teoria nuova e rivoluzionaria, per quanto geniale e ricca di prove, può essere accettata dall’establishment medico-scientifico. Produce piuttosto una situazione di crisi, in cui la comunità cerca di negare o ridimensionare il fenomeno.

Ed è proprio quello che sta accadendo oggi: tutte le teorie che si scontrano con il paradigma ufficiale vengono sistematicamente demolite e i coraggiosi ricercatori che hanno continuato a portarle avanti sono stati personalmente attaccati, isolati, licenziati, indagati… Oggi la “Casta del Cancro” – interconnessa con Big Pharma – difende a spada tratta la chemioterapia e la radioterapia, nonostante i risultati fallimentari degli ultimi 40 anni!

Continua a leggere

Il CIBO non ha proprietà “terapeutiche” – Giuseppe Cocca

 

Il cibo non ha proprietà “terapeutiche”!

Lo so che questo rompe molti schemi ma se io dicessi: “Il cibo ha proprietà” è un po’ come affermare che io sono schiavo di esso.

Controlla:

Il cibo ha proprietà terapeutiche” questo è quello che ci viene dato, ed è un retaggio della medicina convenzionale.

Il cibo contiene sostanze che l’organismo utilizza a livello terapeutico.” è diverso?

Continua a leggere

Radio24 Nicoletta Carbone – Consigli del dr. Franco Berrino

A colazione passiamo mangiare qualche cosa che non ci faccia alzare troppo la glicemia.
Cioè cerchiamo di evitare i biscotti con lo zucchero, può andare molto bene fare le cecine: si mettono a bagno la sera la farina di ceci con un pizzico di sale, più o meno tanta farina di ceci tanta acqua, al mattino si unge una padella e si versano delle cucchiaiate di questa pastella, si induriscono subito e si girano, sono pronte in un minuto.
Questo è un cibo meraviglioso che non fa alzare la glicemia.

Fra un po’ ci sarà la farina di castagno, quest’anno le castagne saranno buonissime, e allora mescolare la farina di ceci e la farina di catagne è una colazione meravigliosa.
Ma poi ci sono tante altre idee, non è mica obbligatorio che la colazione del mattino debba essere dolce, e se è dolce è bene comunque che sia senza zucchero.
Lo zucchero è un veleno.
Continua a leggere

VALDO VACCARO – SEQUESTRO LEGALE O LADROCINIO DI STATO?

valdo-2

lunedì 26 settembre 2016

SEQUESTRO LEGALE O LADROCINIO DI STATO?

(Conferenza di Imola del 25 Settembre 2016, interna alla Health Science University)

ISPIRAZIONE DELL’ULTIMO MOMENTO

Pare incredibile. Ho avuto tre mesi per riflettere e preparare i documenti di oggi per Imola. Ma non ho prodotto niente. Tutto quello che vi presento è rigorosamente sbocciato, come spesso succede, il giorno prima ed inoltre in piena emergenza, ispirato da quella forza magica che arriva al momento clou, ingenerato dal fuoco irresistibile che continua a bruciarmi dentro.

PARLIAMOCI CHIARO UNA BUONA VOLTA

Rispetto tutti, l’ho detto e l’ho ridetto, che ho il massimo rispetto per tutte le persone coinvolte in questa insidiosa e gravissima vicenda, in particolare per gli avvocati che mi difendono e che hanno un compito davvero improbo. Rispetto chiunque faccia il proprio lavoro con coscienza e con quei toni di tolleranza e di umanità che servono a smussare gli angoli e gli eccessi di zelo. Documenti e persone parlano di sequestro ma è una parola di comodo, un eufemismo. Sequestro dei miei strumenti di lavoro, del mio computer, del mio cuore, delle mie ultime 16 agende dal 2000 in avanti, con migliaia e migliaia di dati, di appunti sulle mie ricerche e con fatiche di Sisifo. Sequestro degli unici tesori di famiglia per i quali mi feci 30 anni fa disegnare un mobile espositivo apposito. Sequestro è un’azione provvisoria, con pronta restituzione. Non qualcosa che si prolunga per giorni, settimane e mesi. Blitz dei carabinieri? No, questa è azione bellica contro un cittadino italiano dal comportamento impeccabile fino a prova contraria. Questa è letteralmente un’ azione riprovevole. Non un sequestro dunque, ma un cinico e disinvolto ladrocinio di stato. Continua a leggere

Alimentazione e vaccini – Facciamo un po’ di chiarezza – Dottor Giuseppe Cocca

fonti:

https://informazioneeretica.wordpress.com/2016/03/19/alimentazione-e-vaccini-facciamo-un-po-di-chiarezza-dottor-giuseppe-cocca/

Il business del cancro sfrutta senza ritegno malati e bambini

Riceviamo e volentieri pubblichiamo:

A 2 anni di distanza dalla visita al reparto di oncologia pediatrica del Policlinico Umberto I da parte del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, che dava inizio al progetto “Capitani Coraggiosi”, vogliamo sottolineare quanto sia ipocrita e sgradevole lo sfruttamento di malati in generale e di bambini in particolare per propagandare il business del cancro.

Iniziative di questo tipo hanno il subdolo scopo di fare pubblicità alle Multinazionali del Farmaco, agli spacciatori di chemioterapici, ai produttori di apparecchiature per radioterapie, e a chirurghi dal bisturi facile.
Voi vi approfittate della paura e della rassegnazione dei malati, che prima abbindolate psicologicamente e poi sottoponete senza alcuna pietà a chemioterapia, radioterapia e interventi chirurgici NON DI URGENZA.
Continua a leggere